Home - Premio Biennale Cittą di Ozieri
  


  Home > primo piano > Premio Biennale Cittą di Ozieri per Cori Tradizionali Sardi

Premio Biennale Cittą di Ozieri per Cori Tradizionali Sardi


Biennale Ozieri, la tradizione dell'Innovazione. L’Edizione 2014 del Concorso per Cori sardi col “Premio Speciale Mario Meledina”. 

“La tradizione dell’innovazione” non è un ossimoro, una contraddizione. E’ lo slogan che disegna con pennellate potenti e ricche di colore l’attesissima edizione 2014 del “Premio Biennale Ozieri per Cori Tradizionali Sardi”, ovvero la prestigiosa Università del Canto Polivocale Sardo. L’Associazione Sostenitrice, col presidente Pinuccio Aini e il segretario Antonello Lai, e la Giuria, coordinata da Antonio Deiara,  hanno sviluppato nuove  sinergie musico-linguistiche in una riunione tenuta al Centro di Documentazione del Premio Ozieri.  

Nata nel lontano 1987 da un’idea di Antonello Lai, la “Biennale Ozieri”, come viene comunemente definita nei palmares di numerosi Cori della Sardegna, continua a stupire ancora oggi con novità inequivocabili: l’arrivo in Giuria di Giovanna Demurtas di Lei, docente di Analisi e Composizione e direttore di cori polifonici e polivocali femminili, nel filone della parità di genere; il passaggio del testimone a favore dei giovani maestri da parte di Gian Battista Ledda, professore del Conservatorio di Musica “Luigi Canepa” di Sassari e autore dell’elaborazione per grande orchestra e coro del “Procurd’e moderare”; la proiezione a Teatro  dei testi dei canti, editi ed inediti, valutati dal segretario del Premio Ozieri di Letteratura Sarda, Antonio Canalis, e interpretati   dai cori in Concorso; il ruolo del musicista ozierese Gianluigi Pani, ora in Giuria  con le sue esperienze internazionali.
Nel 2014 le due sezioni storiche della “Biennale Ozieri”, relative ai cori della “Scuola di Nuoro” e a quelli “assimilabili a Tempio”, confermeranno la possibilità per i diversi Maestri compositori di esprimersi sia in termini di “tradizione” che di “innovazione”. Si sente il profumo della nascente “Sezione Cori Polivocali Sardi Femminili”, grazie alla presenza prodromica della nuova giurata Giovanna Demurtas. Completa l’organico della Giuria Tonino Tedde, già armonizzatore del Coro “Logudoro” di Usini e vincitore della “Biennale Ozieri”. Al compianto Mario Meledina subentrerà una nuova  “Voce della tradizione” e verrà dedicato un Premio Speciale della Giuria.
Si attende la ripartenza della “Scuola Internazionale Città di Ozieri per armonizzatori e direttori di Cori Tradizionali Sardi”, cuore pulsante di preparazione professionale per i giovani diplomati/laureati di Conservatorio e gli autodidatti della musicalità della Sardegna, che consente a tutti i cori dell’Isola di far studiare gratuitamente almeno un proprio corista.

 

Premio Biennale Città di Ozieri per Cori Tradizionali Sardi
Via Giovanni Falcone-07014 Ozieri
Tel. 079/78.72.81 -
email: biennaleozieri@yahoo.it
Cod. Fisc. 90002090901

 




TAG: cori sardi  


primo piano

 




 
L'Associazione
- atto costitutivo e statuto
Il Premio
- iscrizioni
- edizioni passate
I Documenti
I Cori
- attivitą della giuria
Stampa e Media
Video
Contatti

Premio Biennale Cittą di Ozieri per Cori Tradizionali Sardi - Creative Commons License 2017